Home » Nazionale

Israele: la ragione e il danno

30 dicembre 2008 1.070 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Non c’è dubbio alcuno che Israele abbia ragione politicamente. Chi ha infranto la tregua, raggiunta anche grazie alla mediazione egiziana, è stato Hamas, che peraltro ancora si rifiuta di riconoscere Israele e la vorrebbe distruggere. Migliaia di razzi sono stati spediti sulla testa dei cittadini israeliani. Ma oggi Israele deve sospendere i suoi bombardamenti, che purtroppo hanno fatto troppe vittime civili, con bambini e donne massacrati. Il danno dei bombardamenti israeliani può essere anche politico, oltre che umano. Come aiutare il leader dell’Autorità palestinese Abu Mazen, che continua a condananre Hamas e lo ritiene parzialmente responsabile dei bombardamenti israeliani? Come evitare che i paesi arabi, e soprattutto le popolazioni arabe, possano distaccarsi finalmente, e tutti, da Hamas? Francamante non sembra quello dei bombardamenti a tappeto e delle vittime civili un modo utile per ripartire da un negoziato fondato sulla pratica dei “due popoli e due stati”.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.