Home » Reggio Emilia

I socialisti reggiani per “Lavoro e riformismo” in Provincia e per Pierfederici in Comune

14 maggio 2009 1.155 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Diciamo la verità: è stato un mezzo capolavoro. Sapevamo che con le nostre uniche insegne in Provincia e in Comune ben difficilmente avremmo potuto eleggere qualcuno. Da qui è nata l’idea di un accordo, che potrebbe portare, oltre a due ingressi socialisti nelle Giunte del Comune e della Provincia, anche a due consiglieri, uno in Sala del tricolore e l’altro a Palazzo Allende. Sarebbe un bingo. Però non è impossibile raggiungere questo traguardo. In attesa di tempi migliori. Nella lista Lavoro e riformismo compaiono i socialisti: Virginio Dall’Aglio (Brescello-Boretto), Gianluca Soliani (Guastalla), Elisa Terzi (Luzzara), Rosanna Gandolfi e Luciano Bagnacani (Reggio), Mirka Delmonte (Bibbiano-Cavriago), Giuseppe Fico (Montecchio), Alfredo Gennari (Canossa, Casina, Carpineti), Bonaventura Fioravanti (Scandiano-Casalgrande), Carlo Torri (Ramiseto), Gino Virgili (Castelnovo Monti), Lorenzo De Medici (Quattro Castella). Undici socialisti su trenta, dunque. E gli altri, professionisti, donne, tecnici, imprenditori, collegati al presidente della Provincia Sonia Masini. In Comune Roberto Pierfederici, già consigliere comunale di Reggio, e assessore allo Sport dal 1990 al 1995, poi, ancora, consigliere comunale dal 1995 al 1999, è candidato in lista col Pd. E tutti i socialisti sono impegnati a dargli la preferenza per portarlo ancora in Consiglio comunale. Ma su questo torneremo.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.