Articles Archive for gennaio 2011

Allarme democratico
Posted in Nazionale on 29 gennaio 2011

Una considerazione sullo stato delle cose e una sulla possibile conseguenza. La magistratura ha nelle mani il presidente del Consiglio, il quale si difende con un attacco senza precedenti alle toghe rosse in diretta televisiva.

Aristò, ma quanto scrivi…
Posted in Nazionale on 28 gennaio 2011

Quando uno pensa a Platone pensa alle idee, quando uno pensa ad Aristotele pensa alla logica. E invece sia l’uno sia l’altro hanno detto e scritto un’infinità di cose. Di Platone abbiamo già scritto. Pe riassumere i pensieri di Aristotele ci vorrebbe un libro. Intanto quest’ultimo era allievo di quell’altro.

Platone paleocomunista e berlusconiano
Posted in Nazionale on 26 gennaio 2011

Aveva sempre Socrate in testa. Era stato suo allievo e lo aveva accompagnato a morte. Aveva nella mente il vecchio deambulante ateniese e per larga parte della sua vita ne scrisse. Socrate divenne così protagonista dei suoi Dialoghi. Se Socrate scelse il dialogo parlato, Platone scelse il dialogo scritto, che permise a Socrate di diventare […]

Perchè ho aderito all’appello di Rondolino-Velardi e Sansonetti
Posted in Nazionale on 25 gennaio 2011

Era ora che a sinistra (anche all’estrema sinistra, penso a Sansonetti) si manifestasse una posizione chiaramente antigiustizialista. E’ in quell’area che naturalmente devono collocarsi i socialisti riformisti e liberali. Solo in Italia esiste un giustizialismo di sinistra e un garantismo di destra. 

Le monetine di Lissone. Allora non cambieranno mai?
Posted in Nazionale on 24 gennaio 2011

Voglio esprimere la mia solidarietà ai socialisti, e agli amici dei socialisti, riuniti a Lissone per inaugurare piazza Craxi. E il mio sdegno per il ripetersi del lancio delle monetine che secondo lo stesso Luciano Violante sono state una delle manifestazioni più indegne della recente storia italiana.

La Sant’anchè
Posted in Nazionale on 22 gennaio 2011

La Santanchè ad Annozero aveva una bocca grande. E sembrava il lupo di Cappuccetto rosso. Voleva mangiarsi la trasmissione. In realtà si è rivelata un’interlocutrice stanca, che urlacchiava senza convincere probabilmente neppure se stessa, che fino a poco fa sosteneva oltretutto il contrario.

E’ morto Pino Brumatti. Un ricordo di Del Bue
Posted in Nazionale on 21 gennaio 2011

Se n’è andato improvvisamente nella sua Gorizia dov’era nato 62  anni fa. A Reggio arrivò nel 1983 con Dado Lombardi e al primo colpo la nostra Cantine Riunite, che solo due anni prima era arrivata alla serie A2 dopo lo spareggio con la Necchi Pavia a Udine, venne promossa nell’Olimpo del basket.