Home » Reggio Emilia

Dal Forza Reggiana di oggi, domenica 8 maggio. E’ andata male, eravamo 5mila, ma fa lo stesso

8 maggio 2011 888 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Granata come noi

Loro, granata come noi, avrebbero otto punti in più, senza penalità. Ma che importa? Oggi la parola d’ordine, diceva quel tale, e una sola: “vincere”. E non parlo agli italiani di cielo, di terra e di mare. Ma ai reggiani del Crostolo di buona volontà. Giuro che se non ci sono almeno 7mila persone allo stadio smetto di scrivere. Conto anche i mille salernitani annunciati. Ma seimila anime reggiane di buon cuore ci devono pur essere, no? Quest’anno come l’anno scorso. Esattamente nelle stesse condizioni. Con la Ternana giocammo la partita spareggio per i play off con un solo risultato utile. I tre punti. E giocammo (erano 5mila i reggiani presenti, ne chiedo solo mille in più per evitare di dire addio a “Forza Reggiana”, ai Gasparini e a Tiziano) senza Paolo Rossi e Stefani. Quest’anno ce la dobbiamo giocare senza Alessi e Romizzi. Sfiga enorme, stratosferica, da Kin Kong della malasorte biblica. Ma possibile che proprio i due migliori si dovessero infortunare? Quest’anno come lo scorso anno. Ma cosa abbiamo combinato noi al destino? Poche preghiere, poca fede, scarsi esorcismi? Dobbiamo tornare a Oronzo Pugliese che benediva il campo con il sale prima di ogni incontro? Ve lo immaginate voi il pres. Al-Bar (probabile nuovo leader islamico) che fa lo stesso? Noi ci dobbiamo essere tutti per questo spareggio granata, anche coloro che in mattinata faranno l’ambigua corsa podistica “Sesso in corsa”, se non saranno troppo affaticati per gli inusitati movimenti…

Ancora alle prese con la radio salernitana

Come all’andata. Mi hanno ritelefonato con la calda e un po’ troppo formale gentilezza meridionale. E come all’andata mi hanno intervistato sul match tra granata del nord e del sud. Il match che vale mezzo campionato (perché l’altro mezzo si gioca ai play off) sia per noi che per loro. E mi hanno detto che: 1) Col Como, nel primo tempo, l’arbitro non ha fischiato un netto rigore per i lariani 2) Che poi nel secondo tempo la Salernitana poteva fare altri gol e molti ne ha sbagliati Ragusa, quello che l’anno scorso giocava in coppia con  Chinellato nella Primavera del Genoa 3) Che oggi a Reggio verranno in 1.500 nonostante il divieto, anche perchè in tanti stanno facendo, proprio per questa partita, la tessera del tifoso. Io ho ribattuto che a noi interessa solo vincere e hanno arricciato il naso e che la penalizzazione che loro hanno subito è giusta (hanno riarricciato il nasino) perché non sono la stessa cosa due squadre, una che paga gli stipendi e l’altra no, e che vengano pure in tanti che Reggio è una città civile. Spero di non essermi sbagliato.

Finale trilling

Però potrebbe poi anche non essere decisivo questo scontro granata. E sapete perché? Perchè non è detto che il Gubbio (io penso di sì, ma spero di no) batta la Paganese che ha bisogno di punti come me di scrivere. E poi se il Sorrento dovesse vincere a La Spezia che succederebbe a Salerno all’ultima di campionato cogli eugubini separati dai sorrentini di soli due punti e che dovrebbero addirittura vincere per essere promossi? E che succederebbe al Verona se oggi non dovesse vincere col Lumezzane che lo distanzia di soli tre punti? Ma la cosa veramente incredibile, inaccettabile, indecifrabile è questa mancata risposta al ricorso sia della Salernitana, sia del Gubbio, sia dello Spezia sui punti di penalità, che viene rinviata alla prossima settimana. Ma che razza di roba è mai questa? Vergogna. Mettiamola così: noi vinciamo e superiamo d’un punto la Salernitana, poi arrivano gli organi competenti e ridanno il punto alla Salernitana. Non cambierebbe granchè perchè alla pari saremmo sempre noi ad accedere ai play off. Ma manca ancora una gara e poi il Gubbio con un punto in più sarebbe più tranquillo. Ma cosi si falsa il campionato. Se due squadre quando s’incontrano per una partita decisiva non sanno neppure che distanza c’è tra l’una e l’altra che razza di partita disputano? Mistero. Poi si lamentano che il calcio in Italia è in crisi…Sono gli organi del calcio che fanno piangere. Finale trilling alla Dario Argento. Ma ci vorrebbe anche il tenente Colombo per arrestarne alcuni.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.