Home » Nazionale

Il massacro di Oslo

23 Luglio 2011 1.941 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

L’impressione enorme per il massacro di Oslo ha almeno tre motivazioni. La prima è certamente dovuta al fatto che le vittime siano per la gran parte dei ragazzi che si trovavano tranquillamente in un campeggio su un’isola. Giovani laburisti, generalmente studenti, i quali a tutto potevano pensare tranne che all’eventualità di essere aggrediti a colpi di fucile da un uomo trevestito da poliziotto. La forte impressione è anche causata dal fatto che un episodio simile si può ormai verificare ovunque, che non esistono isole felici e protette, che la nostra vita è sempre e ovunque a rischio. E che il terrorismo, nelle sue molteplici forme, ha preso piede non solo in Oriente e negli Usa, ma anche in Europa. Non è la prima volta.  Ma è la prima volta, e questa è la terza motivazione  della nostra angoscia, forse la più inquietante, che l’attentatore pare non sia un’orientale con tanto di pelle scura e di veste islamica, fanatico jidaista, ma un giovane nordico biondo e con la pelle bianchissima, ben vestito e dalla faccia da attore. E’ solo impazzito? E come può aver concepito due attentati simili, la bomba e l’attacco spietato ai giovani? Come è possibile che un uomo solo possa aver organizzato e realizzato tutto questo? E se c’è un gruppo dietro qual’è il gruppo ? E’ vero che questo vichingo spietato, più dei barbari che dal Nord saccheggiavano Roma, apparteneva a una formazione neonazista? E tale formazione neonazista se la prende in modo così spietato proprio con giovani della sua stessa nazionalità? E perchè mai? Sono domande per ora senza risposta.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.