Home » Nazionale

Il Psi pretenda subito che la Bindi chieda scusa a tutti i socialisti

30 luglio 2011 850 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

La Rosy, che Formica chiama abusivamante “la guardiana della rivoluzione” (avevano ben altro spessore, costoro), ne ha detta un’altra delle sue contro i socialisti. Dopo avere affermato che Berlusconi è il degno erede di Craxi, adesso la Bindi (che non è parente di Umberto, grande cantautore genovese degli anni sessanta) sostiene che il sen. Tedesco “è un peccatore, perchè è un ex socialista”. Intendiamoci, Tedesco non avrebbe peccato perchè è un ex, ma perchè era un socialista. Dunque per “Rosy, rosarum, rosis” l’etnia socialista è geneticamente composta di peccatori. Questa visione razzista, che fa risalire a una tradizione politica una sorta di peccato originale, è tipica dei regimi fascisti e nazisti. I socialisti come gli ebrei, dunque? E chiunque sia nato da quella razza è peccatore. Secondo la Rosy, cattolica, è poi chiaro che i peccatori debbano essere puniti e che meritino la condanna. Il solo peccato d’esser stati, o a maggior ragione d’essere ancor oggi, socialisti, vale la settima bolgia dantesca dell’Inferno. La Bindi è presidente del Pd. Questo è anche il parere del segretario Bersani? Perchè se è così non si capisce cosa ci debban fare i socialisti nell’alleanza di sinistra. Il Pd intende allearsi coi peccatori? La Bindi si scusi di fronte a tutti i socialisti che non sono mai stati raggiunti da alcun procedimento giudiziario al contrario di tanti esponenti del Pd. E anche con coloro che dopo un processo e una gogna giudizaria sono stati assolti. E Bersani dica cosa ne pensa dei nostri “peccati”. E lo dica con chiarezza, ora. Perchè di quelli del Pd e della stessa Bindi sono pieni anche oggi i giornali.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.