Home » Nazionale

Da Al Baghadi a Al Freccero…

24 luglio 2016 236 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Io non riesco a capire perché Carlo Freccero, uomo di spettacolo, si sia messo a fare il commentatore politico. Capisco invece perché sia spesso ospite dei Talk show politici. Il movimento Cinque stelle lo ha designato consigliere della Rai e così, lui, dopo essere stato uomo Mediaset, poi scivolato a sinistra e appoggiato dal Pd, adesso si è messo a fare il grillino. E ne spara di ogni. L’ultima stupidaggine è quella relativa alla interpretazione del terrorismo islamico come “lotta di classe”. Dubito che Freccero, abituato a gestire gli spettacoli di Rete quattro e Canale cinque abbia avuto il tempo di leggersi Marx. Anche se fosse giustificare il terrorismo e assumersene la colpa è esercizio inverecondo. I tagliagola non sono guidati dall’Altobelli, da Di Vittorio, da Lama, ma da Al Baghdadi, e intendono le donne come oggetto di piacere, la religione e lo stato come la stessa cosa, gli infedeli degni del rogo. Dubito che Freccero, anzi Al Freccero, capitanando la lotta di classe dei torturatori e sgozzatori di Dacca non farebbe la loro stessa fine…

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.