Home » Nazionale

Gli irresponsabili

8 maggio 2018 88 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Dopo il gruppo dei responsabili é nato adesso quello, molto più vasto, degli irresponsabili. Mentre il presidente della Repubblica Mattarella chiede una fiducia transitoria per permettere a un governo neutrale (un’altra definizione discutibile dopo quelle di governo di responsabilità e di tregua) di prendere vita, Di Maio e Salvini si oppongono senza suggerire altro che le elezioni subito. L’uno é solo disposto a un accordo (lo chiama contratto, termine berlusconiano) con Salvini, che non può rompere con Berlusconi e quest’ultimo non può appoggiare un governo tecnico se no libera Salvini verso un accordo con Di Maio.

A questo siamo. Anche se Berlusconi e Salvini vorrebbero slacciare la cintura che li tiene avviluppati, tenendo presente che il solo Berlusconi non basta per raggiungere la maggioranza col Pd e LeU. Credo che un governo si farà, non so quanto durerà. Dietro l’angolo resta l’unica maggioranza vera, di tipo surreale e da film horror, tra Cinque stelle e Lega. Ma se non verranno all’ultimo momento superate le pregiudiziali (Di Maio ha dichiarato la sua disponibilità a un terzo uomo come presidente del Consiglio) altro non resterà che un governo di minoranza per votare al più presto.

Quello che gli irresponsabili non capiscono (in realtà lo capiscono perfettamente, ma ritengono prioritari gli interessi di partito rispetto a quelli del Paese) é che l’Italia ha appuntamenti vitali per il suo futuro che non possono aspettare i comodi di lorsignori. Bisogna approvare il Def, occorre trovare entro l’anno 12 miliardi di euro per evitare l’aumento dell’Iva e altri 19 nel 2020. Poi c’é l’Europa e ci sono le obiezioni di Moscovici sul debito, ma soprattutto ci sono le grandi emergenze cui occorre rispondere e prima di tutto la disoccupazione giovanile, anche attraverso manovre sulla spesa e sulla detassazione degli investimenti. Ma di questo nessuno si occupa. Straparlano di reddito di cittadinanza e di abolizione della Fornero, magari anche di flat tax, cioé di aumentare la spesa. E pretendono di votare a luglio in piena estate che si annuncia torrida. Un ottimo segnale per consentire un aumento di votanti. Ma di questo agli irresponsabili interessa molto poco. Anzi, nulla.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.