Home » Nazionale

Rossi e il socialismo

13 giugno 2018 181 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Rossi, presidente della Toscana, rilancia l’idea di costruire un partito che si chiami socialista. Figurarsi coloro che non hanno mai smesso di chiamarsi cosi. Poi resta il significato che si attribuisce alla parola. Nomina sunt consequentia rerum. Oggi si può solo partire da un programma innovativo. Se torniamo al socialismo d’antan non ci caviamo un buco. Ad ogni modo giudico positivo che la parola, che forse non intendiamo tutti allo stesso modo, sia tornata d’attualità, anche perché, non nascondiamocelo, in Italia e solo in Italia è stata cancellata perché é stato cancellato il Psi. Attendiamo sempre un segnale di vita dal Pd, socialista in Europa ma non in Italia. La mancanza di una identita chiara di questo partito, a seguito del percorso a zig zag dell’ex Pci nel dopo ottantanove è l’origine della sua crisi. Ben vengano dunque tutte le riflessioni che da Rossi alla Urbinati su Rspubblica si muovono per recuperare una storia e un nome.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.