Home » Nazionale

I numeri (sbagliati) di Arcuri

18 Aprile 2020 405 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Il commissario Arcuri: “Tra l’11 giugno 1940 e il 1 maggio 1945 a Milano sono morti sotto i bombardamenti della seconda guerra mondiale 2 mila civili, in 5 anni; in due mesi in Lombardia per il coronavirus sono morti 11.851 civili, 5 volte di più. Un riferimento numerico clamoroso.”. Ma il tapporto non tiene. Se a Milano sono morte 2mila persone sotto i bombsrdamenti, senza contare le migliaia di milanesi morti in guerra, per il coronavirus a Milano i morti sono stati 2mila. Arcuri non può prendere da una parte il dato di Milano e dall’altra quello della Lombardia. Il numero di morti civili in Italia per la seconda guerra mondiale ammonta a 153.147, mentre attualmente – in tutta la penisola – i decessi ufficiali attribuiti al coronavirus sono stati 22.745. Una differenza fortunatamente ancora enorme. Se invece prendiamo il dato complessivo i morti in guerra furono 473.354. Un numero imparagonabile.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.