« Nazionale

Annettere e aderire
Non vorrei davvero essere stato studente universitario della professoressa Di Cesare, docente di Filosofia teoretica alla Sapienza di Roma. Costei sostiene che tra Russia e Ucraina é in corso un conflitto, non che vi é stata un’aggressione dell’una all’altra, e che l’Italia non deve allinearsi all’Europa, ma essere terza parte del conflitto per mediare tra le due parti. Di qui l’errore dell’invio delle armi alla Resistenza ucraina.

Read the full story »

15 Maggio 2022 No Comments 62 views

« Nazionale

I torti delle maggioranze

Draghi rappresenta l’Italia migliore. Ha compreso che in questo momento occorre tenere l’Europa unita agli Stati Uniti. Anche Macron e Scholz si muovono nella stessa direzione. Polito ha pubblicato un editoriale sul Corriere inappuntabile. Parola per parola la recente dichiarazione di Macron dimostra che non c’è differenza tra Francia e Usa. Per entrambe Putin va sconfitto. E un eventuale negoziato dovrà essere portato avanti dal governo ucraino e da esso accettato. Read the full story »

15 Maggio 2022 No Comments 48 views

« Nazionale

Salvini, Conte e non solo…

Adesso Salvini, su pressione dei suoi, e Conte, vale per lui analoga pressione, prendono le distanze sull’invio delle armi all’Ucraina. Per Salvini “le armi allungano la guerra”, mentre per Conte si potrebbero anche inviare armi con “funzioni difensive ma non offensive”. Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini gli ha risposto che non serviranno per attaccare la Russia nel suo territorio e Conte si é calmato. Per poi riprendere la polemica sulla legge dell’energia che prevede un termo valorizzatore a Roma. Loro preferiscono tenere la spazzatura in strada. Armi difensive: ma cosa cavolo significano? Ci vorrebbe uno psicanalista. Se io ho una pistola e sparo a un gioielliere per fare una rapina l’uso della pistola diventa offensivo, se io mi difendo da un’aggressione armata invece no. Questo riguarda anche i carri armati e i missili. Se li uso per difendermi allora sono difensivi. Se li uso per attaccare diventano offensivi. Read the full story »

11 Maggio 2022 No Comments 62 views

« Nazionale

Il capovolgimento della realtà

Nel capovolgimento della realtà al quale stiamo assistendo mancava la frase del ministro russo Lavrov secondo il quale anche Hitler era un ebreo. E che gli ebrei sono antisemiti. Furibonda reazione di Tel Aviv. Hitler evidentemente odiava a tal punto se stesso da pensare di finire in un lager e di evaporare in una camera a gas. Capovolge la realtà il professore più gettonato del più gettonato virologo, e cioè Orsini che sostiene che, invadendo la Polonia, Hitler non voleva la guerra. Si dimentica che aveva già invaso la Ruhr, i Sudeti, l’intera Cecoslovacchia e l’Austria nella colpevole indifferenza della comunità mondiale e dopo aver contratto un patto con Stalin. Hitler era un criminale, ma non era scemo. La guerra con il resto d’Europa la voleva sì. E l’aveva già vinta prendendosi poi la Francia e i paesi europei del Nord. Non la Gran Bretagna del guerrafondaio Churchill. Ma a Orsini piace capovolgere la realtà. Vuole arrivare a concludere che Putin quando é entrato in Ucraina non voleva la guerra? E che la colpa dell’aggressione è dell’aggredito? Read the full story »

3 Maggio 2022 No Comments 76 views

« Nazionale

Via bellica e via diplomatica

In molti parlano senza farsi capire. Succede spesso in politica. Ricordo che alla fine degli anni sessanta si erano inventati nuovi termini come “al limite” o “nella misura in cui”. Servivano per depistare. Perchè un pensiero complicato, sempre al limite o comparato, dunque, si pensava fosse più affascinante di uno semplice. Sbagliavano. Magari facevano apposta. Poi il parlare e scrivere semplice è diventato di moda. Non era più giudicato superficiale. Ma frutto di una grande dote: quella di semplificare concetti complicati. Read the full story »

3 Maggio 2022 No Comments 74 views

« Nazionale

Resistenza e resistenza
Noi siamo sempre stati chiari. La Resistenza ucraina, come tutte quelle che reagiscono alle aggressioni straniere, é simile alla nostra. Noi, coi nostri Cln e le nostre formazioni partigiane, combattemmo i nazisti che, dopo l’armistizio dell’8 settembre del 1943 firmato cogli alleati, invasero l’Italia per ripristinare una repubblica fascista nel Nord, con sede del governo ubicata a Salò, a due passi dal territorio conquistato dai tedeschi.

Read the full story »

24 Aprile 2022 No Comments 399 views

« Nazionale

Maiupol: la città di Maria all’inferno

Mentre a Mariupol si consuma un crimine contro l’umanità e la città della Madonna é ormai preda dei russi, mi sento il più pacifista dei pacifisti se imploro l’umanità di mettere in ginocchio il tiranno del Cremlino. La via negoziale si deve percorrerla, e forse a un’intesa di spartizione dell’Ucraina si dovrà arrivare. Ma non si concluderà lì. I russi troveranno altre ragioni per attaccare e non solo l’Ucraina, ma soprattutto non finirà la ribellione degli ucraini nei luoghi conquistati. Putin vuole celebrare la vittoria assieme a quella sul nazismo. Con una differenza. Read the full story »

24 Aprile 2022 No Comments 98 views