« Nazionale

Conte socialista? No…
L’incubo notturno del movimento ieri di Grillo, e oggi solo formalmente di Conte, che mostrava questa allegra brigata di voltagabbana nel Pes si sta trasformando in realtà? Sotto la regia del vate Goffredo prima Di Maio e poi Conte hanno confermato l’idea.

Read the full story »

12 Novembre 2021 No Comments 101 views

« Nazionale

Quando si ricorda un compagno

Emozione, partecipazione, condivisione di una storia e di una identità, affetto e stima per un compagno che ci ha lasciato da un anno. Questo insieme di sentimenti si respiraval’altra sera a Torino nel salone del Liceo Massimo D’Azeglio, che Giusi La Ganga aveva frequentato. E c’era anche il preside a dare il benvenuto. L’occasione é stata la presentazione del libro intervista a La Ganga a opera di Salvatore Vullo, uscita postuma. Read the full story »

9 Novembre 2021 No Comments 123 views

« Nazionale

Un Silvio non fa Primavera
Non basta Forza Italia, non bastano le assicurazioni europeiste di Berlusconi, non basta il moderato Giorgetti. Salvini e la Meloni parlano un altro linguaggio, che ci porterebbe fuori dalla cerchia dei grandi paesi europei. Salvini si precipita a Pistoia dal premier destrorso e negazionista brasiliano Bolsonaro, una sorta di aspirante Peron senza averne i titoli.

Read the full story »

3 Novembre 2021 No Comments 133 views

« Nazionale

I problemi che stanno dinnanzi al centro-sinistra
Ne vedo quattro e anche la nostra piccola comunità socialista é chiamata a dire la sua. Primo: é evidente che ogni ragionamento non possa esimersi da una valutazione sulla legge elettorale. L’attuale, il Rosatellum, si compone di due terzi di seggi, messi in palio con sistema proporzionale e con sbarramento al 3%, più un terzo di maggioritario uninominale.

Read the full story »

3 Novembre 2021 No Comments 125 views

« Nazionale

La caduta di Zan

La mia posizione sul ddl Zan assomiglia a quella di Sansonetti. In linea di principio io sono favorevole a tutte le leggi di libertà. Sono stato favorevole a tutte le leggi patrocinate dai radicali e dai socialisti, sarei stato favorevole a una legge che avesse consentito agli omosessuali il diritto all’adozione, ho firmato con convinzione il referendum sull’eutanasia, e sono diventato amico di Beppino Englaro, discepolo come me di Loris Fortuna. Mi lascia perplesso una legge che prevede solo nuovi reati e nuove condanne, soprattutto, articolo 4 della legge, sulle libere espressioni. Il tutto offrendo su un piatto d’argento un potere discrezionale immenso alla magistratura italiana, sulla cui credibilità, almeno della sua parte più politicizzata, é lecito nutrire dubbi. Bastava una legge che equiparasse i reati di sesso al pari di quelli di razza e lasciar stare le lezioni sulla omotransfobia nelle scuole elementari dove invece bisognerebbe parlare di educazione sessuale. Mi hanno dato fastidio i clamori esultanti del centro-destra, ma il Pd, con la sua intransigenza, ha scavato la fossa da solo alla legge ignorando i pareri degli alleati e anche l’emendamento proposto da Nencini e sbattendo il muso contro il muro invalicabile dell’aritmetica.

28 Ottobre 2021 No Comments 140 views

« Nazionale

Pedrelli e gli eretici
Ho partecipato al congresso dei giovani socialisti svoltosi nel fine settimana a Roma. Vi ho colto un originale e spavaldo senso di appartenenza ad una storia e una voglia di intervenire sul presente sollecitando e pungolando il partito e nel contempo assumendosi responsabilità.

Read the full story »

25 Ottobre 2021 No Comments 171 views

« Nazionale, Reggio Emilia

Ricordo di Felisetti

La prima volta che lo vidi ero un bambino. Coi miei genitori abitavamo in affitto in una camera e cucina di un vecchio stabile di via Baruffo. I carri arrmati sovietici avevano invaso l’Ungheria nell’autunno del 1956 e il Psi di Nenni si era schierato dalla parte degli insorti, il Pci di Togliatti dalla parte degli invasori. Quattro o cinque persone avevano fatto irruzione nella cucina di casa mia. E mia madre aveva posto un blocco. “Lì non si entra”, mi aveva ordinato, “perché ci sono i socialisti”. Seppi più tardi che si trattava di una riunione segreta della futura corrente autonomista e nenniana che intendeva rompere il patto d’unità d’azione tra Psi e Pci a seguito del dramma ungherese, corrente contestata dalla cosiddetta sinistra che invece non intendeva mollare la presa. Read the full story »

23 Ottobre 2021 No Comments 204 views