Home » Reggio Emilia

La medicocrazia

11 Febbraio 2024 97 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

C’era un tempo in cui Platone sognava il governo dei filosofi. Lo sperimentò anche in un’isola della magna Grecia e fu un fallimento. Forse per dimostrare che non si stava proprio sbagliando mi laureai in filosofia. Ma venne il tempo della crisi della politica. “La politica non è una professione”, si stabilì in Italia dopo Tangentopoli. E fu il tempo degli avvocati. Tutti erano avvocati: dal capogruppo di Forza Italia, alla rampante Serracchiani, a Larussa, Biondi e Paniz. Infine é nata l’epoca degli economisti: da Ciampi a Dini, a Draghi, a Cottarelli. Nessuno credo avesse ipotizzato il tempo dei medici. Delrio é stato un antesignano, ma prima di fare il sindaco era già stato consigliere comunale e regionale, mentre Massari, che penso di aver conosciuto e apprezzato nel corso di un mio ricovero ospedaliero, non ha alcuna esperienza amministrativa. E’ solo un medico, come Aguzzoli, candidato della lista civica del bravo De Lucia. Ho l’impressione che le titubanze del centro-destra su Tarquini derivino proprio dal fatto che non é mai stato in un ospedale, mentre De Franco, pur avendo un papà medico, non poteva competere. Perché non ha fatto medicina anche lui? Il buon Massari, a cui auguro sinceramente successo, dice di più. Non solo che é medico e basta, ma che é civico, che non é mai stato comunista e che non é una creatura di Delrio. Medico non genera medico. Aggiunge che cambierà tutti gli assessori poi si contraddice perché assicura che De Franco farà parte della nuova giunta. Non credo che sia poi d’un grande interesse conoscere il dna del possibile prossimo sindaco. Piuttosto si complica il teorema della coalizione che lo sosterrà. I Cinque stelle non lo escludono, ma Azione del bravo Guidetti potrà mai entrare in una coalizione coi Cinque stelle? Vedremo. Quello che mi sento di escludere é che un medico, che pure può riuscire a rianimare pazienti in condizioni gravissime, possa fare i miracoli. Avrà bisogno di molti altri medici. Anche se non laureati in medicina, ma in condizione di curare una città che se non é in uno stato grave,  ha pur tuttavia molte ferite da rimarginare.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.