Home » Nazionale

Non si esporta la democrazia?

20 Agosto 2021 165 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Odio i luoghi comuni. E mi schiero con Galli della Loggia che se la prende con i contestatori, oggi dilaganti, che puntano il dito sulla pratica della esportazione della democrazia. Ovvio che ci sono precedenti: la Germania e l’Italia si sono giovate dell’esportazione della democrazia grazie alla vittoria delle forze antinaziste. Ma l’Urss, che era tra queste, importò nei paesi suoi alleati la dittatura. In Iraq, e io mantengo tutte le mie riserve su quella guerra, si é fatta piazza pulita di un dittatore e si sono liberati i curdi che quel dittatore aveva gasato. In Serbia e in Bosnia l’intervento é servito per colpire un criminale come Milosevic e dare a quei paesi governi democratici. Ma si dice: bisogna rispettare la storia di ciascun paese. Che vuol dire, in buona sostanza, che i paesi che sono governati dall’arbitrio e dal terrore se lo meritano perché non sono abituati alla democrazia. Ora, pensate ai paesi comunisti che per quasi 50 anni sono stati sottomessi al dominio di un partito solo. Si meritavano di tornare alla democrazia? E perché tra i paesi arabi o mediorientali la Tunisia, l’Algeria e il Marocco sono retti da governi regolarmente eletti e l’Arabia Saudita, l’Iran, e oggi l’Afghanistan sono retti da teocrazie? E’ una scelta libera di quei popoli? Ma se si formano movimenti, oggi in Afghanistan, di contestazione ai tiranni l’Occidente deve voltarsi dall’altra parte? Come sta avvenendo? Perché non si esporta la democrazia? Il punto é un altro. Davvero il fine della coalizione occidentale era quello di esportare la democrazia in Afghanistan oggi e in Iraq ieri? Davvero non c’é contraddizione tra il fine proclamato e il comportamento americano nei confronti dell’Arabia Saudita e del Pakistan, che non solo sono guidati da regimi più o meno assolutisti ma hanno finanziato palesemente i talebani che combattevano contro quella coalizione che intendeva esportare la democrazia combatteva e che intendevano costruire una teocrazia islamica?

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.