Home » Nazionale

Destra e sinistra rinate sulla pandemia?

3 Settembre 2021 127 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo
Non pensavo, e faccio tuttora fatica a crederci, che destra e sinistra, in crisi per ideologie e per riconoscibilità un po’ ovunque, ristabilissero le loro antiche barriere sulla pandemia. La destra, una destra liberale però, anche secondo il vate Norberto Bobbio, dovrebbe puntare, più della sinistra, al valore della libertà individuale.

Questo vale naturalmente per una destra liberale. Il conservatore Boris Johnson, ad esempio, ha stabilito, in nome della libertà, la fine di ogni restrizione già da settimane mettendo nel conto qualche morto in più. Che la Meloni e lo stesso Salvini, anche se abbiamo apprezzato la recente conversione garantista di quest’ultimo, siano sempre stati fautori dei principi liberali é assai discutibile sostenerlo. Oggi i due, improvvisamente riuniti nella stessa posizione, contestano l’obbligo, già previsto, del green pass (bisognerebbe chiedere al dottor Crisanti di tacere almeno per una settimana) e quello, preannunciato da Draghi nella conferenza stampa di ieri, del vaccino. Destra liberale? No destra elettorale. Destra che profuma di sorpassi annunciati dai sondaggi e alla ricerca di nuovi consensi nel popolo dei “no vax”, o almeno in quello del “no green pass”. Dal canto suo la sinistra appare, ma con evidenti smagliature, la più convinta a procedere alle restrizioni, alle proibizioni e se serve anche ai lock down. Il ministro Speranza bene interpreta questa posizione. Alla sinistra non importa il tempo di durata dell’emergenza anche se può scontrarsi con principi di legalità costituzionale, né l’uso reiterato dei Dpcm, decreti che la legge prevede di ordine esclusivamente amministrativo e che, soprattutto durante la fase del governo di quel sinistro-destro di Giuseppe Conte, erano stati prevalenti. Lo stesso Bobbio osservava, in quel suo famoso saggio, che il valore prevalente della sinistra era “l’equità”. Ma siamo convinti che le differenze in merito al diverbio sui modi di procedere nella lotta alla pandemia risalgano a un bipolarismo imperniato sui due concetti richiamati? Siamo sicuri che Salvini e Meloni, cioè la destra italiana, siano contrari agli obblighi in nome della libertà e che la sinistra, Pd e Leu, siano invece favorevoli in nome dell’equità? Siamo convinti che eliminare il green pass e sfuggire all’obbligo vaccinale sia un modo per rendere le persone più libere? Sarebbe bene precisare che in un momento pandemico la massima libertà é prodotta dalla liberazione della malattia. E il vaccino é lo strumento che porta alla sconfitta di un’oppressione. D’altro canto siamo convinti davvero che imporre chiusure e nuovi lock down sia un’azione che porti maggiore equità? Intanto un’operazione che porti equità sarebbe quella, da un lato, di procedere alla soppressione dei brevetti perché una pandemia non può essere occasione di sfruttamento e di alti profitti da parte delle grandi compagnie farmaceutiche, come ha rilevato, non un tupamaros, ma il presidente degli Stati uniti, e dall’altro di eliminare la vera e insopportabile discriminazione tra paesi che possiedono il vaccino, generalmente i paesi ricchi, e paesi che non ne sono provvisti, i paesi poveri. La sinistra italiana parla di questo enorme problema, per amore dell’equità? E, di più, non pensa che aggregare equità e libertà sia oggi il grande tema che dovrebbe caratterizzare i comportamenti di una moderna sinistra di governo? E che dunque il rispetto della Costituzione e delle leggi che non prevedono un’emergenza infinita debba prima o poi essere affrontato? Non si possono dunque riprodurre, anzi resuscitare, i vecchi schemi che nella storia hanno diviso destra e sinistra. E applicarli alla sanità. Se la risposta all’idea di Salvini che propone “tamponi gratis per tutti” fosse almeno “tamponi gratis a chi non se li può permettere” sarebbe un’indicazione efficace. Ma a sinistra, come a destra, adesso hanno altro per la testa. La campagna elettorale per alcuni grandi comuni é ormai aperta. L’intendimento, unitario, di destra e sinistra é uno solo: acquisire consensi. La pandemia può attendere.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.