Home » Nazionale

Grillo e la superiorità navale…

19 Gennaio 2022 114 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo
Non fare agli altri quel che non volevi venisse fatto a te. E allora noi non grideremo al lupo, e nemmeno al grillo, per questa indagine della magistratura nei confronti del garante dei Cinque stelle per il reato di “traffico di influenze illecite”. Pensiamo che questo reato al pari di quello di “concorso esterno in associazione mafiosa” o come quello di “voto di scambio” sia quanto di più arduo si possa dimostrare.

Che significa? Quando un’influenza é lecita e quando diventa illecita penso sia molto difficile individuarlo, se non da parte di un magistrato che vuole colpire a priori un leader politico e un movimento. O vuole, viceversa, salvarne un altro. Resta poi la domanda, legittima, del tempo scelto per farla uscire. Siamo alla vigilia dell’elezione del capo dello stato e Grillo é doppiamente indebolito, dai tonfi elettorali del movimento nato da un suo salvifico Vaffa e dai provvedimenti giudiziari che hanno colpito suo figlio. L’indagine sui rapporti tra il comico e la Moby di Onorato risale al 2019. Sappiamo bene che la magistratura italiana sceglie di colpire i suoi avversari quando si indeboliscono, vedi Renzi e oggi Grillo. Dunque non grideremo né un nostro vaffa né un ennesimo crucifige come i suoi adepti grillini hanno fatto in occasione di indagini giudiziarie che hanno colpito gli avversari politici. Alla Travaglio, l’esponente più pericoloso del giutizialismo giacobino. Una sorta di giornalista d’accusa. Quello che il gran Marco Pannella ha accusato di avere “la passione del male e non l’amore del vero”.  Poniamo solo domande. La prima. Si sono accorti, i Cinque stelle, che partire dalla presunzione di una superiorità morale può giocare brutti scherzi? La moralità fa parte dell’anima di un individuo non di una intera comunità. Quelle stesse che se ne sono vantate hanno finito per abbracciare forme di razzismo e di nazionalismo bellicista, instaurando tribunali spietati, costruendo dittature sanguinarie. Anche Berlinguer e la teoria della diversità morale del suo Pci hanno sbattuto la testa nel muro dei finanziamenti esteri da parte di una potenza nemica e delle tante cooperative in Italia. Si stanno accorgendo i Cinque stelle del ruolo politico esercitato dalla magistratura? Si sono accorti che la politica costa e che o attraverso un blog o attraverso un circolo o una fondazione i soldi devono arrivare? Perché hanno aizzato tutti ad abolire il finanziamento pubblico ai partiti e hanno perseguito fini incostituzionali (in parte già mutati) a proposito dele pensioni dei parlamentari? La Moby avrebbe elargito 120mila euro l’anno al blog di Grillo e 500mila euro alla Casaleggio (ci sono anche 80mila euro al Pd e 10mila ai poveretti di Fratelli d’Italia). Parliamo ovviamente di pubblicità e di consulenze. E che, un armatore ha bisogno di un blog o di una spa per fare pubblicità a qualche viaggio? Boh. Quello che non va, ma sarà difficile che venga dimostrato reato, é che Grillo abbia sollecitato i suoi parlamentari a sottoscrivere iniziative legislative per abbassare la tassazione alle compagnie navali italiane. Se tu ricevi soldi da un armatore e poi chiedi provvedimenti in favore di quello stesso armatore, questo non é opportuno, non é accettabile. Lo é in America dove le lobbies sono legali e scoperte. Non in Italia. Non tra i Cinque stelle che, tra scatolette di tonno e balconi esultanti, tra anime belle e anime stolte, vantavano la loro aggressiva diversità. Ieri morale. E oggi navale.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.