Home » Nazionale

Le due vite di Berlusconi

14 Febbraio 2023 132 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Pare ce ne siano due di Berlusconi. Parafrasando la canzone vincitrice a San Remo il cavaliere ha due vite. Quella pubblica quando interviene in senato o quando tiene una conferenza stampa o quando rilascia un’intervista. E in questi casi la sua posizione è di condanna per l’aggressione russa all’Ucraina  favorevole alla posizione della UE e della Nato anche sull’invio degli aiuti militari. Quando parla pensando di essere in privato (alla riunione del gruppo di Forza Italua o dopo aver votato per le regionali lombarde) e si lascia andare in confidenze (par di capire che proprio lui, il creatore delle telecomunicazioni private possa ritenere che le sue parole possano non essere riprese,?) allora il suo pensiero é opposto. Sono gli ucraini ad avere attaccato le repubbliche del Don bass, è quel signore (Zelensky) a volere la guerra. E a quel signore lui non avrebbe mai stretto la mano, contrariamente a quanto fatto da Giorgia Meloni e da tutti i leader europei. Questo comportamento è da indagine psicoanalitica. Se quel che Berlusconii dice ufficialmente non è quel che pensa allora si tratta di un Berlusconi contraffatto. Se quel che pensa non lo pensa e pensa quel che dice occorrerebbe una visitina. In entrambi i casi le due vite del cavaliere indeboliscono il governo  E pare già di ascoltare Macron rispondere alla nostra presidente: “Je ne comprends pas la position de l’Italie”. Andargli a raccontare la storia delle due vite è molto complicato.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.