Home » Nazionale

Veronica, Noemi e il complotto della sinistra

5 Maggio 2009 699 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Che Veronica Lario costituisse l’unico pericolo di opposizione a Berlusconi già s’era capito con quel velenoso articolo pubblicato tempo fa dal giornale nemico “La Repubblica” a proposito degli afflati sentimentali che il non più, e non ancora e di nuovo, premier aveva riservato a Mara Carfagna nel corso di un ricevimento. Ma adesso che l’opposizione non è solo latitante, ma assolutamente ininfluente, è arrivata la stoccata finale. Non solo l’annuncio di divorzio, ma addirittura le insinuazioni sui rapporti del premier con una minorenne, la napoletanina Noemi, allevata, come ha precisato oggi la madre, “al culto del Signore e di Silvio”. Stupisce che Berlusconi abbia accusato ancora la sinistra di complotto contro di lui. Assicuriamo che la sinistra italiana non solo non ha la capacità di ordire i complotti contro di lui, ma è solo in grado, semmai, di ordirne contro se stessa. Com’è possibile pensare che Veronica sia stata in questi anni un agente del nemico a Macherio? E che Noemi sia stata inviata da un commissario dei servizi segreti del Pidì? Dietrologia per dietrologia e con tutta al simpatia umana che nutriamo per Berlusconi non vorremmo che Veronica, almeno su punto, avesse ragione. E cioè che Silvio non sta bene e che i suoi dovrebbero aiutarlo…

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.