Articles Archive for Year 2010

E il Pd si divide anche su Mirafiori (dopo Pomigliano)
Posted in Nazionale on 30 dicembre 2010

Su cosa non si è diviso il Pd? Sui Pacs si è spaccato e così pure sul caso Englaro. Si sa, laici e integralisti cattolici non vanno a braccetto su queste delicate questioni. Ma si è diviso anche sulla collocazione europea. Si sa, ex comunisti convertiti al socialismo europeo ed ex democristiani che starebbero volentieri nel […]

Perchè un club granata per Angelo Brindani
Posted in Reggio Emilia on 30 dicembre 2010

Me lo chiese sul letto di morte, qualche anno fa. Mi disse con voce fioca: “Vorrei che mi intestassero un club”. E adesso è davvero il momento. Nessuno più di lui, voce storica del Mirabello e dei primi anni del Giglio, ne ha diritto. Aveva studiato dizione e anche recitazione ai tempi del Circolo Zibordi […]

Perchè il nostro Teatro lancia cantanti che poi utilizzano solo gli altri?
Posted in Reggio Emilia on 29 dicembre 2010

Scrivo non da assessore e nemmeno da dirigente politico e men che meno da ex presidente de “I Teatri di Reggio”, ma da semplice appassionato di musica lirica, e svolgo questa riflessione che da tempo mi sta a cuore.

L’indice di sportività secondo il “Sole”. Reggio non si rabbuia
Posted in Reggio Emilia on 27 dicembre 2010

Ho letto l’indagine su un supposto indice di sportività del “Sole 24” ore i cui indici risultano peraltro alquanto opinabili. Ne deriverebbe che la provincia di Reggio Emilia (non il Comune dunque) è al 22esimo posto. Neppure male, dunque, ma perderemmo sette posti rispetto al 2009. Se Genova è al primo posto, lo deve unicamente […]

Guarda come dondolo con il Psi?
Posted in Nazionale on 21 dicembre 2010

Nencini sostiene che occorre un’alleanza tra sinistra democratica e centro riformatore, dunque la formazione di una coalizione che va da Bersani a Casini. Bobo Craxi sostiene che è inutile aspettare Casini perchè si aspetta Godot. Può anche essere.

Inaugurata la sede del Psi a Bagnolo in Piano
Posted in Reggio Emilia on 21 dicembre 2010

Incredibile. Ma per Armando Carboni la passione socialista è più forte di qualsiasi difficoltà e lui, con la moglie Elisa, impareggiabile compagna addetta ai tortellini al forno e fritti ed erbazzone con lambrusco, ha messo a disposizione il locale in pieno centro di Bagnolo in Piano, con la bandiera rossa e il simbolo del Psi alle pareti.

I giovani hanno il dovere della protesta, non il diritto alla violenza
Posted in Nazionale on 17 dicembre 2010

Intendiamoci: le ragioni per un vasto movimento giovanile in Italia ci sono tutte. Le nuove generazioni lottano contro un futuro che è loro avverso. La spesa del welfare italiana è la più squilibrata dell’Europa, a vantaggio degli occupati e degli anziani e a tutto svantaggio dei giovani.