Home » Reggio Emilia

La morte del sindaco Renzo Bonazzi

1 aprile 2010 773 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Renzo Bonazzi apparteneva alla storia di Reggio. Eletto sindaco nel 1962 come successore di Cesare Campioli fu l’alfiere delle scuole dell’infanzia e degli asili nido che fecero di Reggio una città invidiata nel mondo, nonchè dell’ampliamento dei servizi municipalizzati del gas, dell’acqua e dei trasporti. Nel contempo fu il protagonista delle sperimentazioni e delle innovazioni nel campo della psichiatria e della cultura. Non sempre Reggio seppe conciliare il nuovo con la tradizione, ma la passione della città in quegli anni era davvero all’apice. Una città viva che sapeva discutere e confrontarsi. Una città che sapeva anche indicare un orizzonte, al di là degli eccessi e degli estremismi. Bonazzi, che fu poi senatore, vice presidente e poi presidente dei Teatri e consigliere alla Cassa di Risparmio, era uomo curioso, che non mancava mai agli appuntamenti culturali, si trattasse della presentazione di un libro, anche piuttosto anonimo, o di una mostra dell’ultimo dei pittori. Mancherà a questa città la sua curiosità, la sua disponibilità e anche la sua ironia.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.