Home » Nazionale

Pensioni donne a 65 anni: ha ragione la Bonino e ha torto la Bindi

8 Giugno 2010 697 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Si può sempre contestare il governo. Anzi, uno dei doveri dell’opposizione è quello di contrastare il governo e di proporre soluzioni alternative su ogni proposta avanzata. Proposte più giuste, ispirate a maggior senso dell’equità sociale se all’opposizione vi sono forze di sinistra. Prendiamo la questione dell’equiparazione della pensione di anzianità di uomini e donne nel pubblico impiego. Stavolta l’innalzamento dell’ età pensionabile per le donne a 65 anni (così come per gli uomini) è una pretesa europea e non è rivolta solo all’Italia. Ma anche se così non fosse non credo che l’equiparazione dell’età pensionabile sia una soluzione da contrastare. Per questo dò ragione a Emma Bonino che in una dichiarazione si è detta d’accordo con l’Europa e non a Rosy Bindi che ha testualmente affermato: ” L’Europa è un alibi che Sacconi usa per attaccare le donne”. Conoscendo Sacconi so che altri sono semmai i suoi difetti. Una sinistra che si batte per l’equità sociale dovrebbe accettare una nuova legge in tal senso e imporre che le risorse così introitate vengano usate per gli amortizzatori a vantaggio dei giovani, che restano la vera emergenza sociale dell’Italia. “Lavorare di più per tutelare tutti”, potrebbe essere un nuovo accativante slogan in funzione del patto tra le generazioni, contro il quale si è invece mosso il governo Prodi quando decise di spendere 10miliardi di euro per eliminare il cosiddetto scalone. Una sinistra massimal populista e inconcludente fa le battaglie corporative e non quelle giuste. I socialisti, da Rimini ’82 in poi, fanno solo battaglie per l’equità.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.