Home » Nazionale

E’ morto Pino Brumatti. Un ricordo di Del Bue

21 Gennaio 2011 1.235 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Se n’è andato improvvisamente nella sua Gorizia dov’era nato 62  anni fa. A Reggio arrivò nel 1983 con Dado Lombardi e al primo colpo la nostra Cantine Riunite, che solo due anni prima era arrivata alla serie A2 dopo lo spareggio con la Necchi Pavia a Udine, venne promossa nell’Olimpo del basket. Era la squadra di Bouie e di Hacket, di Rustichelli e Giumbini, di Montecchi e appunto Brumatti. Una macchina da canestri e il nostro Pala sempre pieno zeppo anche di oltre 5mila spettatori, in buona parte in piedi e appollaiati anche sulle due balconate. Pino aveva giocato a Milano ed era stato un mito anche nella metropoli lombarda. Lo conobbi personalmente solo quando varcò la sala del Tricolore dopo le elezioni del 1985. Il mio Psi era allora all’opposizione ed io ero segretario e capogruppo consigliare. Brumatti era stato eletto consigliere comunale dalla Dc. Rimase pochi anni in Consiglio poi si trasferì altrove e in quei pochi anni nacque una simpatia reciproca. Ricordo quando, grazie a Mario Monducci che ci procurò anche le maglie, sfidammo la maggioranza a calcio ai campi della Spaggiari (nelle file del Pci giostravano anche Giovanelli e Bertolini). E io giocavo (malissimo) credo a centrocampo con Tarcisio Zobbi. Brumatti, che naturalmente non poteva scendere in campo perchè era ancora giocatore di basket, faceva un tifo d’inferno e cori da stadio dalla tribuna. Di lui ricordo soprattutto la modestia e l’interesse per i lavori del Consiglio. Non mancava quasi mai ed era curioso, chiedeva informazioni su tutto, anche a me. Se n’è andato improvvisamente. A Reggio ha lasciato un segno profondo.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.