Home » Reggio Emilia

Fondazione dello sport. Il consuntivo 2012

3 luglio 2013 638 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Il Bilancio consuntivo 2012 della Fondazione per lo sport del Comune di Reggio Emilia chiude con un residuo di gestione economica positivo, pari a 56.516,94 euro. Tale risultato è frutto di una gestione responsabile, volta a mantenere nel corso del prossimo triennio l’equilibrio di bilancio, anche a fronte dei significativi tagli e delle razionalizzazioni, a causa del persistere della crisi economica e finanziaria. Le quote associative della Fondazione per lo sport – operativa dal primo gennaio 2008 – per gli anni 2013 e 2014 hanno un valore complessivo pari a 1.686.500 euro. I progetti di bilancio consuntivo e preventivo della Fondazione per lo sport del Comune di Reggio Emilia vengono illustrati stasera – dalle ore 18 nella sala Gruppi del Municipio – alla Commissione Sport e Cultura dall’assessore allo Sport Mauro Del Bue, dalla presidente della Fondazione Milena Bertolini e dal direttore della stessa Fondazione,Domenico Savino. Il 2012 – Fra i temi organizzativi e gestionali del 2012, l’insediamento del nuovo Consiglio di gestione, ridotto da 11 a 5 membri, così come previsto dalle norme vigenti. La struttura di governo della Fondazione si è inoltre arricchita con la costituzione di un Comitato di indirizzo e controllo con funzione tecnico-consultiva, insediatosi anch’esso nel corso del 2012. Nel corso del 2012 si è poi concluso l’iter di rinnovo del processo partecipativo, con l’ammissione di un totale di 91 Partecipanti complessivi alla Fondazione: un risultato importante, dato che la partecipazione – di organizzazioni, società e associazioni sportive – è il primo “motore”, è la ragion d’essere della Fondazione.L’elemento partecipativo ha consentito e consente, fra l’altro, interventi di riqualificazione e gestione di impianti sportivi “di base” – a servizio in modo capillare di chi vuol fare sport, dei quartieri e delle frazioni, delle stesse società sportive – grazie anche a investimenti pubblico-privato sociale, e consente la promozione di eventi sportivi in senso stretto ed iniziative di educazione, cultura e socialità attraverso lo sport.

Per le attività di manutenzione diretta, nel 2012 la Fondazione si è occupata della palestra di San Maurizio, dell’impianto di calcio di Roncocesi, dell’impianto natatorio Ferretti-Ferrari di via Melato e della piscina De Sanctis. Nel corso del 2012, sono stati inoltre affidati dal Comune alla Fondazione altri cinque impianti sportivi nei quartieri: la palestra Mappamondo di via Adige, la palestra di via Candelù, la pista di via Zandonai, la pista di skateboard di via Premuda, la palestra nuova di Rivalta. A fronte di una razionalizzazione delle risorse, gli impegni della Fondazione sono aumentati sensibilmente. Alcuni esempi, riguardo alle economie gestionali attuate dalla Fondazione sulle strutture sportive di Reggio Emilia:

il palasport Fanticini è passato da 60.000 a 17.000 euro;

lo stadio Mirabello da 80.480 a 20.000 euro;

la piscina di via Melato generava per le casse comunali una perdita di circa un milione di euro all’anno: l’affidamento della gestione attraverso la Fondazione ha consentito una riduzione degli oneri di oltre il 76 per cento, con una riduzione dell’impegno a circa 190.00 euro.

Con un investimento pubblico-privato sociale di due milioni di euro, dal 2010 al 2012 la Fondazione e le società sportive hanno svolto 17 interventi di riqualificazione e ampliamento a beneficio degli impianti sportivi comunali: spogliatoi e locali a servizio della Pista di avviamento al ciclismo; nuovi spogliatoi e locali per l’impianto di calcio Stranieri, rifacimento pavimentazione palestra Eintein, riqualificazione complessiva della palestra “Doriano Chierici”, riqualificazione dell’impianto di Atletica ‘Camparada’, delle palestre scuola media Pertini, della palestra per la Boxe, dell’impianto calcistico di Massenzatico; ristrutturazione della casa sociale dell’impianto calcistico Lari, rifacimento del ‘battifreccia’ al campo di Tiro con l’arco; realizzazione del nuovo campo in sintetico per il Rugby, del campo di calcio ‘Merli’, del capo sportivo ‘Taddei’; realizzazione del nuovo campo a 5 in sintetico di Roncocesi, della nuova tribuna del campo da calcio di Masone, della tribuna del campo sportivo di Rosta. E’ stata realizzata la nuova palestra di Rivalta, di fatto – per capienza e utilizzo –  un piccolo Palasport a servizio dei quartieri a Sud della città, una struttura che fa sistema con il PalaBigi in centro e con il PalaFanticini a Nord.

PROGETTI E OBIETTIVI PER IL 2013 E IL 2014 – Nell’ambito delle attività sociali, educative e culturali della Fondazione, il 23 novembre 2012 è stato presentato in Sala del Tricolore il Progetto “Sport&Comunità”, che rappresenta la prima vera realizzazione della Fondazione  in tema di politiche sportive. La seconda parte del 2012 ed i primi mesi del 2013 sono serviti per sviluppare il progetto, raccogliendo le proposte di adesione. Da giugno 2013, si sono visti gli effetti concreti del lavoro di preparazione, con l’inizio delle attività del progetto “Cantieri sportivi” ed in autunno con il progetto“Doposcuola per bambini e ragazzi e spazi rivolti ai giovani”, totalmente sostenuti dalla Fondazione per lo Sport. Il Progetto “Sport&Comunità” riveste notevole importanza per la Fondazione, poiché potrà diventare il contenitore all’interno del quale le attività sportive vengono declinate nel senso indicato dalle finalità per cui la Fondazione è sorta e cioè la valorizzazione dello Sport come strumento di educazione e formazione personale e sociale, la possibilità di un utilizzo partecipato, equo e diffuso dell’impiantistica, lo sviluppo e il sostegno dello Sport di base, con particolare riguardo al settore giovanile e dilettantistico, la promozione e la partecipazione alla realizzazione e gestione di ricerche di mercato, campagne e interventi di pubblicità e comunicazione in ambito sportivo, la valorizzazione del rapporto tra sport professionistico e sport dilettantistico. E’ significativo che il Progetto finanzi in questo primo anno linee di attività sociale ed educativa condivise con Officina Educativa ed i Servizi sociali del Comune per un valore di 80.428,60 euro nel 2013 che diventeranno 99.049,80 euro nel 2014. Complessivamente il Progetto “Sport&Comunità” prevede un impiego annuo di risorse per circa 120.000 euro, che coprono anche la spesa per corsi inerenti la sicurezza a favore delle società sportive e la comunicazione. Per il 2014, fra gli interventi allo studio: la riqualificazione dell’area di via Samarotto -via Dante Alighieri (interna al complesso di San Domenico), con la realizzazione delMuseo della Bicicletta. Il Comune è in attesa di una proposta definitiva all’interno di un procedimento di Accordo di Programma con Arci. Inoltre, un intervento per la posa di un manto in erba sintetica al campo di Calcio “Cimurri” di via Mutilati del Lavoro. Infine, obiettivo della Fondazione nel corso del prossimo triennio è di ottenere in ciascun esercizio un risultato positivo di bilancio tale da non erodere l’avanzo gestionale accumulato negli esercizi precedenti.

 

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.