Home » Reggio Emilia

Trofeo Tim: fuori i razzisti dagli stadi

25 Luglio 2013 777 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Se ci sono stati cori razzisti che hanno indotto un calciatore del Milan a lasciare la partita Milan-Sassuolo di ieri sera, la terza del Trofeo Tim, allora era doveroso che gli steward li individuassero. Se questo non è stato possibile è quanto mai opportuno, adesso, che i filmati delle telecamere interne li possano chiaramente identificare. È infatti quanto mai vantaggioso per lo sport che dagli stadi se ne vadano per sempre questi personaggi e non i calciatori. I quali, per ora, lasciano il terreno di gioco solo durante una partita amichevole. Li apprezzerei molto di più se lo facessero anche durante una gara di campionato o di coppa. Il fenomeno del razzismo, il più stupido che ci sia, deve essere combattuto senza tregua. Anche dagli stessi tifoso che in stragrande maggioranza si comportano civilmente. Se vogliamo che gli stadi si ripopolino e che vengano meno assurde restrizioni, è necessario che il pubblico degli sportivi dia segni di maturità e di rispetto per gli avversari. Per quelli che hanno la maglia diversa e ancor di più per coloro che hanno la pelle diversa. Gli sportivi civili, quando sentono i buu rivolti a chi ha la pelle nera, reagiscano con una marea di fischi. E i fischi dell’intelligenza e della solidarietà sommergano la grettezza, il fanatismo, la stupidità.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.