Home » Reggio Emilia

Auguri agli sportivi per un felice 2014

27 Dicembre 2013 1.171 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Nel formulare gli auguri di buon anno a tutti gli sportivi reggiani e nell’augurare in particolare i migliori successi a tutte le società sportive di Reggio Emilia ricordo, come è mia abitudine, le cose buone fatte e quelle impostate nell’anno che si chiude. 
1) Nel dicembre del 2012 è stata inaugurata la palestra di Rivalta, un piccolo palazzetto dello sport a sud della città con una capienza di circa 500 posti a sedere. Nei primi mesi del 2013 è stata poi risolta la questione delle gestione, con un accordo che ha permesso alle società di Rivalta di essere coinvolte e alla società Crovegli di divenire protagonista della nuova avventura.
2) La Pallavolo Crovegli, che disputa il campionato di serie A 2 di volley femminile, ha scelto di giocare a Rivalta a partire dai primi mesi del 2013, divenendo a tutto diritto una società sportiva del Comune di Reggio.
3) Il Mirabello è divenuto a pieno titolo il campo di allenamento della Reggiana calcio, oltre che la sede ove si disputano le partite della Primavera. Questo senza mettere in discussione il diritto di fruizione dell’impianto da parte della Reggiana femminile.
4) Nell’estate il Sassuolo calcio ha scelto lo stadio Città del tricolore come sede del suo primo campionato di serie A, lasciando Modena, ove problemi di non poco conto la decisione ha suscitato a livello politico e amministrativo. La Reggiana ne ha avuto un sostanzioso beneficio di ordine economico anche per la disponibilità di Mapei di sponsorizzare lo stadio.
5) Per la prima volta lo stadio di Reggio e stato sede della disputa del Trofeo Tim con Milan, Juventus e Sassuolo.
6) Attraverso la Fondazione per lo sport si è provveduto al rinnovo delle concessioni di oltre 50 impianti sportivi a favore delle società cittadine ed in questa occasione è stata decisa la realizzazione di un nuovo campo in sintetico all’impianto Cimurri di Rosta Nuova, gestito dalla società Tricolore, che verrà realizzato nel corso del 2014.
7) Sempre a seguito dei nuovi affidamenti in concessione è stato realizzato ed inaugurato inaugurato il nuovo impianto in sintetico per calcio a cinque nell’ex pista di via Zandonai, con recupero anche degli esterni e realizzazione del nuovo impianto di illuminazione.
8) E’ stata promossa l’iniziativa “Sport è ambiente, vivi nei parchi della città”, che ha coinvolto cinquanta società sportive e tremila cittadini, è stata co-finanziata dalla Fondazione per lo sport e si è conclusa con il concerto del flautista reggiano Andrea Griminelli.
9) Sono state promosse e potenziate le tradizionali iniziative sportive annuali quali la Maratona di Reggio con oltre tremila partecipanti, la Gran fondo di ciclismo ad opera della Cooperatori ciclisti, la Quattro porte ad opera della Fondazione per lo sport.
10) Grazie ai risparmi gestionali, la Fondazione per lo sport ha lanciato il progetto “Sport e comunità”, che nel corso dell’anno ha messo in piedi l’attività di doposcuola “Campus” ed i “Cantieri dello sport” nei parchi della città, progettando questi interventi di concerto con Officina educativa e il mondo della scuola.
11) Il Comune é stato parte attiva per uscire dalla curatela fallimentare dello stadio Città del tricolore. Con una decisione assunta a maggioranza in Consiglio e in Giunta si è deciso di affidare il credito del Comune alla immobiliare promossa dalla Reggiana, condizione irrinunciabile, a giudizio della Banca Emiliana, per finanziare l’operazione di acquisto dell’impianto. L’offerta è stata funzionale al superamento della curatela, anche se l’improvvisa e successiva offerta Mapei è risultata poi vincente. Il Comune, con il superamento della fase del curatore, introita i crediti che ammontano a circa 650mila euro che secondo un ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale dovranno essere investiti per strutture per lo sport di base.
12) I locali degli ex Stalloni, nei quali dovranno trovare sede sia il museo della bicicletta sia la Fondazione dello sport, sono stati affidati a quest’ultima e assai presto, in collaborazione con i competenti Servizi comunali, inizierà l’iter per la riqualificazione dell’area.
13) Dopo un anno e mezzo di incontri e di studi, pare che a giorni venga presentato il project financing della Pallacanestro Reggiana sul palasport e l’area limitrofa. Poi inizieranno le procedure amministrative previste dalla legge per la realizzazione dell’opera che dovrà essere giudicata di pubblico interesse da parte della giunta. È evidente, com’è stato spiegato in ogni modo, che il primo passo, essendo una proposta che parte da un soggetto privato, deve essere compiuto dalla Pallacanestro Reggiana. Il Comune solo successivamente può mettersi in azione.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.