Home » Reggio Emilia

Grissin Bon a Bologna, storie di pullman e di palasport

14 Aprile 2014 13.545 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

La Pallacanestro Reggiana ha sollecitato il Comune a organizzare pullman a sue spese per la trasferta dei tifosi reggiani a Bologna in occasione delle finali di Eurochallenge. Ho cercato di fare presente che quello che potevamo fare era tentare di mettere a disposizione pullman a prezzi scontati o di costo, visto che il Comune, soprattutto in un momento particolare come questo, non può certo farsi carico di spese del genere. Oltretutto, a mia memoria, ciò non è mai avvenuto nel dopoguerra nei confronti di alcuna disciplina sportiva. Ricordo pullman pagati dalla società sportiva della Reggiana (in occasione della partita Alessandria-Reggiana del 1961, e in occasione dello spareggio con la stessa Alessandria del 1975 a San Siro), ma non certo dal Comune. E mi sono mosso per questo. L’ex Act non dispone di pullman in questo momento, dunque ci siamo rivolti alla società Til, convenzionata col Comune, ma per quelle date, che corrispondono a un ponte tra due feste, non ci sono pullman a disposizione. Capisco che alla base di questa richiesta c’è una specie di mea culpa che il Comune dovrebbe recitarsi per la mancanza di un palasport adeguato. Per gli ultimi cinque anni che mi competono, però, non avverto alcuna particolare responsabilità al riguardo. Il Comune ha messo a norma il palasport per disputare la serie A, contrariamente a Venezia, per larga parte della stagione scorsa costretta ad emigrare a Treviso, e il nostro Pala ha la stessa capienza di quelli della stessa Venezia, Roma, Brindisi, Porto San Giorgio, Avellino, e poche centinaia in meno di Cantù e Pistoia. Abbiamo partecipato in parti uguali alla realizzazione della casa biancorossa di via Cassala, abbiamo attivamente collaborato a ideare il progetto di restyling del Palabigi e di tutta la zona di via Guasco, accettando poi tutte le richieste della Pallacanestro Reggiana, che si era generosamente posta a disposizione per la realizzazione del progetto: messa a disposizione dello stabile dell’ex Omni, gestione trentennale del pala alla Pallacanestro, un milione e mezzo per i lavori esterni in quota gestione. Da due anni abbiamo atteso la presentazione della proposta che è oggi sul tavolo del patron Landi, del quale non finirò mai di apprezzare gli enormi sforzi per il sempre più marcato rafforzamento della nostra squadra di basket e il contributo fondamentale reso allo sport reggiano. Queste sono le verità inoppugnabili. Per il resto, da abbonato pagante alle partite della Grissin Bon (di abbonamenti ne sottoscrivo addirittura due per un ammontare di circa mille euro all’anno e credo di essere l’unico assessore allo sport d’Italia a farlo) assicuro la mia presenza con sciarpa biancorossa alle finali e formulo un caldo augurio di vittoria anche a nome di tutta la città di Reggio.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.