Home » Reggio Emilia

Lettera di Del Bue al segretario PSI di Reggio Emilia Gianluca Soliani

21 Giugno 2014 858 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Caro Gianluca, ti prego di giustificare la mia assenza, dovuta a impegni assunti precedentemente. Vorrei ugualmente tu potessi leggere ai compagni ed amici del nostro Comitato direttivo alcune brevi mie considerazioni. Conosci i legami di affetto profondo e di sincera amicizia che mi legano a te e agli altri dirigenti del nostro piccolo, ma orgoglioso partito. Tuttavia non si può fare finta che non sia accaduto nulla. Nel 2009 avevamo per la prima volta conquistato negli ultimi anni, sia pur nelle liste di un altro partito, un consigliere comunale a Reggio, nonché un assessore, e potevamo contare anche su un assessore provinciale, che l’eliminazione delle province oggi ha di fatto cancellato. In un sol colpo ci troviamo azzerati e questo implica innanzitutto una nuova consapevolezza dei nostri limiti e dei nostri più difficili compiti. Per parte mia, come mi pare di aver sempre fatto, mi assumo tutte le responsabilità della mancata rielezione del consigliere comunale di Reggio, anche se il nostro candidato ha ottenuto quasi la metà dei voti in più della volta precedente, da 215 a circa 310, e questo non credo sia casuale. Certo anch’io non ho compreso gli effetti del nuovo meccanismo del voto di genere, che ha portato al raddoppio delle preferenze ottenute nel 2009 per quasi tutti gli altri candidati. Anch’io non ho compreso che era assolutamente e aprioristicamente necessario che il nostro candidato avesse un’abbinamento con una candidata. Forse per questo avremmo dovuto richiedere non una sola, ma due candidature. Resta il fatto che coi voti ottenuti quest’anno Roberto sarebbe stato eletto nel 2009 anche con un Consiglio ridotto da 40 a 32 consiglieri. Sgombro anche il campo da un possibile equivoco. Anche se avessimo ottenuto la rielezione del consigliere comunale io avevo già negato qualsiasi pretesa di riconferma. Oggi è il tempo degli Under 21 e io ho superato abbondantemente il limite. E semmai posso cominciare a gareggiare con le vecchie glorie. Resta tuttavia forte in me l’esigenza di continuare a offrire un contributo alla nostra comunità. Prendo atto con piacere che nei comuni della provincia abbiamo più o meno confermato la nostra presenza, e che abbiamo eletto un consigliere nel più grande comune della provincia dopo Reggio e cioè Scandiano. Ripartirei di qui. Nei tempi e nelle forme che deciderete io sarei per lanciare una nuova organizzazione che puntasse soprattutto su questa dimensione, facendo capo a tutti coloro che hanno dimostrato di ottenere consenso nel loro territorio. Avremo tempo per discuterne anche se il tempo non migliorerà la nostra situazione. Mi auguro che i compagni come me, che da tempo hanno una posizione di prima fila, possano aiutare a formarsi un nuovo gruppo dirigente del quale abbiamo assoluto bisogno anche noi. Per parte mia oggi a Reggio Emilia questo è l’unico ruolo a cui aspiro. Dare una mano perché i più giovani possano assumersi l’onore, ma anche l’onore, di pilotare la nostra barca in un mare in tempesta. Servono nocchieri che abbiano coraggio e forza per approdare in una terra nella quale non abiteremo da soli. Ma di questo avremo modo di parlare insieme con spirito di amicizia e con amore di verità. A te e a tutti i convenuti voglio rivolgere un caldo abbraccio e dare appuntamento ai prossimi incontri ai quali non mancherò, Mauro

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.