Home » Nazionale

Comincia la festa dell’Avanti

17 settembre 2014 595 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Ma si dai, chiamiamola così. Oggi l’Avanti esiste online ed è diventato uno strumento di consultazione e di confronto di un certo rilievo per i socialisti e per tutti i riformisti. Si apre a Marina di Carrara, in un settembre incerto, e in un clima politico pesante, la nostra annuale kermesse. S’inizierà coi vari saluti e stasera con un dibattito al quale parteciperà, con Nencini e Intini, Massimo D’Alema. Mi piace sottolineare due momenti storico-politici della festa ai quali parteciperò personalmente: la rappresentazione teatrale della fuga di Carlo Rosseli ed Emilio Lussu da Lipari, recitato tra gli altri dal nipote di Rosselli, Giacomo, nella giornata di venerdì, e la proiezione del film sulla storia dell’Avanti, concluso da un confronto sul passato e sul presente del nostro giornale con Intini e me, coordinato dal nostro insostituibile capo redattore Carlo Correr.

Ma nelle festa c’è posto per tutti. Il segretario Nencini svolgerà un confronto con Deborah Serracchiani, mentre Marco Di Lello, Lello Di Gioia, Pia Locatelli, Enrico Buemi, Oreste Pastorelli saranno impegnati in altrettanti confronti sui temi del momento e così pure il presidente del Consiglio nazionale Vizzini, il coordinatore Schietroma, gli altri membri della segreteria Crema,
Craxi, Cefisi, Incarnato, Oliviero, Rometti, Pellegrino, Pisani, Mezzina, Covatta, Serpillo, Bastianelli, poi Chiara Moroni, rientrata nel PSI e Angelo Zubbani. Quest’ultimo, sindaco di Carrara, l’unico comune di medie dimensioni guidato da un socialista, aprirà quest’oggi la festa. Tra gli altri è annunciata anche la presenza di Gianfranco Fini, del vice segretario del Pd Guerini, del ministro Lorenzin, del coordinatore di Forza Italia Toti, di Migliore, Scalfarotto, Fava, Bonafè.

Il mistero Renzi s’aggira nei padiglioni di Marina di Carrara. Arriverà o no? Che si sia accorto dei socialisti non c’è dubbio. Ha iscritto il suo partito al socialismo europeo, mentre i suoi precessori se lo erano dimenticato. La parola socialista non è per lui una brutta parola. E per di più ha aperto le porte del governo, contrariamente a Letta, alla presenza del segretario del Psi. Se verrà lo accoglieremo con affetto e solidarietà. Non dimenticandoci che se magistrati, giornalisti, sindacati, lo attaccano, be’ non è il primo presidente a cui succede, anzi ha avuto un precedente che non dovrebbe ignorare. E visto che ha inserito il merito nel vocabolario della sinistra, noi gli regaleremo il libro della Conferenza di Rimini del 1982, con dedica di Claudio Martelli. Buona festa a tutti, compagni e amici. Ricordatevi dell’Avanti. E che il tempo ci assista…

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.