Home » Reggio Emilia

Quello che Lady Piazza deve sapere

25 giugno 2018 127 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

1) In Italia non si può fare quello che si vuole. Una società non può decidere in che categoria iscriversi e neppure può evitare di pagare debiti e contributi federali, finché esiste e se non fallisce. Dunque a prescindere dalla categoria i debiti e i contributi di una società vanno onorati, a meno che non si proceda al suo fallimento.

2) Non é affatto automatico che una società non iscritta alla serie C venga dunque recuperata in D. Occorrono diverse caratteristiche. Quando io stesso, ero al governo, mi diedi da fare per iscrivere la Reggiana alla serie C2, dopo il fallimento, fu indispensabile il consenso e l’interesse del sindaco, allora Delrio.

3) Non pensi pertanto lady Piazza di non iscrivere la Reggiana al campionato e di ripartire dalla D. In quel caso la Reggiana perderebbe il titolo sportivo, dovrebbe fallire e si dovrebbe ripartire con una nuova società, che non può essere l’attuale.

4) Se questo avverrà dovranno o potranno essere gli imprenditori reggiani a ripartire chiedendo e probabilmente ottenendo l’iscrizione alla serie D (magari offerta da una compagine della provincia) e non certo gli attuali proprietari.

5) Il Mirabello non é uno stadio a norma nemmeno per la serie D. Manca infatti il settore ospiti ed eventuali derby col Modena e col Cesena non consentirebbero mai alle autorità preposte di concedere l’agibilità.

6) Il Mirabello é stato ottenuto in gestione dall’attuale compagine. In caso di perdita del titolo sportivo o di fallimento il Mirabello dovrebbe essere gestito dalla seconda società classificata nell’apposita asta. 
7) Non pensi Lady Piazza di avere il consenso dei tifosi se mai un’operazione così sgangherata dovesse prendere forma. I tifosi le si rivolterebbero contro. Mai nella storia della Reggiana si é infatti verificato un episodio simile, tanto deprimente e incomprensibile, tanto più se inserito nella cornice delle celebrazioni del suo centenario.
8) Alla luce delle novità importanti (nuove e più convenienti offerte di Mapei e formazione di una cordata di imprenditori reggiani disponibili a supportare i Piazza e anche a subentrare a loro) i Piazza iscrivano la squadra al campionato, paghino gli stipendi e versino i contributi, si formi una nuova società col 40 per cento di capitale reggiano dopo una doverosa verifica dei conti, oppure i Piazza consegnino subito le chiavi della società al sindaco che contribuirà a formare la nuova società che deciderà se iscriverla alla serie C o ricostruirla da zero.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.