Home » Nazionale

Il barbaro eccidio degli ebrei

9 Ottobre 2023 101 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Studiato nei minimi dettagli, preparato col supporto di altri gruppi terroristi e con la compiacente connivenza di potenze straniere, innanzitutto l’Iran, ma non solo, si é consumato il più barbaro e vile attentato di Hamas in territorio israeliano. Quasi 400 morti, oltre 2mila feriti, 7cento persone disperse, rapite, scomparse nel nulla. La comunità internazionale, Israele compresa, é stata colta di sorpresa. E resta attonita e sconcertata di fronte a tale sconvolgente atto di violenza spietata. Non si tratta, come nel 1973, e son passati cinquant’anni, di una guerra di eserciti arabi contro esercito israeliano, come pure nel 1967, ma di terroristi che uccidono, sgozzano, rapiscono inermi cittadini israeliani. Non é una guerra, ma un eccidio deliberatamente studiato e commesso contro persone senza armi. E senza possibilità di difendersi. E se anche fosse una guerra gli atti terroristici deliberatamente compiuti contro civili vanno sempre condannati. E anche se fosse per un nobile ideale gli omicidi contro innocenti restano esecrabili. Ricordiamoci l’attentato di Felice Orsini a Parigi il 13 marzo 1958 contro Napoleone III,  che provocò la morte di diversi innocenti e che non trovò l’approvazione nemmeno di Giuseppe Mazzini, quello che progettava attentati ma contro lo straniero, e non contro innocenti, perché, oltre tutto, tale atto indeboliva la nobile causa dell’unità d’Italia. Questa strage contro gli ebrei (si badi bene, si usa proprio questa parola, come ricorda opportunamente oggi Paolo Mieli sul Corriere) apre una catena di interrogativi. Primo: la condanna della Comunità internazionale è stata unanime, o quasi. Se l’Iran, come appare evidente, è coinvolta in questa orrenda operazione, il conflitto rischia di diventare tra stati. Se Israele ha le prove che la strage è stata attuata col contributo determinante dell’Iran potrebbe attaccare questo paese e il conflitto rischierebbe di allargarsi. E se all’operazione hanno partecipato anche gli ezbollah libanesi anche quest’ultimo paese potrebbe essere coinvolto. La guerra rischia di allargarsi e di diventare da conflitto israele-palestinese a guerra tra stati. 2) Israele ha già reagito bombardando la striscia di Gaza e provocando a sua volta centinaia di vittime. E’ legittimo reagire col proposito di colpire obiettivi militari, oppure no? I pacifisti a senso unico protesteranno per la strage o per la reazione? O metteranno sullo stesso piano una strage contro civili e una reazione contro obiettivi militari? 3) Non si può stabilire un nesso fra la guerra all’Ucraina da parte della Russia e il vile attentato di Hamas e delle altre organizzazioni terroristiche in Israele. Ma attraverso l’Iran e la Siria storicamente legate alla Russia non é da escludere che un filo diretto si possa stabilire. Questo é il più grande e terribile rischio che si possa correre. Se ciò si verificasse o se addirittura fosse in corso questo terribile legame unendo la guerra in Ucraina e la strage in Israele, allora la guerra sarebbe non più territoriale e forse non ancora mondiale ma la più ampia e la più vicina all’Europa che sia stata mai combattuta dalla fine della seconda guerra mondiale. E l’Italia ne sarebbe tanto più coinvolta. Anche più che a fronte del conflitto arabo israeliano degli anni settanta che pure ci vide colpiti o complici nella fase degli anni di piombo. Meditate, compagni e sappiate che i socialisti sono sempre stati dalla parte degli aggrediti e della vittime del terrorismo senza se e senza ma, come si usa dire oggi. Soprattutto da parte di chi i se e i ma li usa quando le vittime non hanno il loro stesso colore.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.