Home » Nazionale

La caduta di Zan

28 Ottobre 2021 140 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

La mia posizione sul ddl Zan assomiglia a quella di Sansonetti. In linea di principio io sono favorevole a tutte le leggi di libertà. Sono stato favorevole a tutte le leggi patrocinate dai radicali e dai socialisti, sarei stato favorevole a una legge che avesse consentito agli omosessuali il diritto all’adozione, ho firmato con convinzione il referendum sull’eutanasia, e sono diventato amico di Beppino Englaro, discepolo come me di Loris Fortuna. Mi lascia perplesso una legge che prevede solo nuovi reati e nuove condanne, soprattutto, articolo 4 della legge, sulle libere espressioni. Il tutto offrendo su un piatto d’argento un potere discrezionale immenso alla magistratura italiana, sulla cui credibilità, almeno della sua parte più politicizzata, é lecito nutrire dubbi. Bastava una legge che equiparasse i reati di sesso al pari di quelli di razza e lasciar stare le lezioni sulla omotransfobia nelle scuole elementari dove invece bisognerebbe parlare di educazione sessuale. Mi hanno dato fastidio i clamori esultanti del centro-destra, ma il Pd, con la sua intransigenza, ha scavato la fossa da solo alla legge ignorando i pareri degli alleati e anche l’emendamento proposto da Nencini e sbattendo il muso contro il muro invalicabile dell’aritmetica.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.