Home » Nazionale, Reggio Emilia

Maurizio, ma sei ancora tu? Continua la tortura fanatica per Englaro mentre il ministro tenta anche la carta dell’inidoneità della casa di cura. E a Reggio le autorità hanno preferito il silenzio

4 febbraio 2009 397 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Vergogna. Ma proprio tu, Maurizio Sacconi, già socialista, affiliato al partito di Loris Fortuna e delle grandi battaglie per il divorzio e la legge sull’aborto, per i diritti contro le superstizioni, proprio tu dovevi vestire i panni del peggiore fustigatore clericale? Ma perfino Fini ha detto: “Rispettiamo la volontà della famiglia” e addirittura Berlusconi si è rifiutato di fare un decreto per la non-vita di Eluana. Sacconi vuol fare apparire la Casa di cura La Quiete non idonea ad accudire il corpo di Eluana. Continua la persecuzione di Beppino Englaro. Vogliono dimostrargli che lui è un assassino. Proprio questo è il tono del ragionamento dei tanti vescovi e cardinali ed esponenti dei vari movimenti per la non-vita. Nel silenzio sconcertante degli ex socialisti di Forza Italia e ora del Pdl. E nel più assoluto disinteresse delle autorità locali di Reggio Emilia. Avevo chiesto loro un pronunciamento. Tutti, con la sola eccezione del vice sindaco Franco Ferretti, si sono tappati la bocca. E la chiamano politica…

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.