Home » Nazionale

Il paradosso italiano: il governo, dopo il Finicidio, vuole il voto e l’opposizione invece no

31 Luglio 2010 849 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

Potrebbe anche raccattare qualche fuoriuscito dell’Udc e quattro liberaldemocratici. Resta il fatto che, a mio avviso, Berlusconi vuole le elezioni. Sia perchè non si governa con il fucile di Fini puntato contro, sia perchè non lo si fa neppure con tre o quattro voti di maggioranza, sia soprattutto perchè la guerra a Fini si compone di due fasi. La prima è quella della rottura con lui nel Pdl e la seconda consiste nel suo annientamento politico con le elezioni. Con questa legge, infatti, senza apparentamento si va alla deriva. E Fini può essere apparentato solo con chi egli stesso ha sempre rifiutato. Resta il fatto, e questo è il vero ostacolo per Berlusconi, che per sciogliere le Camere il presidente della Repubblica deve accertare che non esista alcuna maggioranza parlamentare. Sarà possbile una maggioranza senza Berlusconi e Bossi? Una maggioranza che comprenda tutti quelli, compreso Fini, che le elezioni non le vogliono perchè le temono? Resta il paradosso solo italiano con il governo che vorrebbe ricorrere al voto e l’opposizione che invece ne ha paura.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.