Home » Nazionale, Reggio Emilia

Rimborsopoli alla sexy lasagna

13 novembre 2014 723 views No CommentStampa questo articolo Stampa questo articolo

In Emilia-Romagna ci sono 42 consiglieri regionali indagati su 50, ma due sono entrati dopo. Fa anche uno po’ ridere la dichiarazione di una consigliera regionale del Pd, non indagata, che afferma convinta: “Adesso finalmente riconosceranno i miei meriti”. Tra le spese rimborsate c’è di tutto. Come del resto nelle spese dei consiglieri delle altre regioni. Si passa da un viaggio a Lampedusa di una settimana con segretaria per un convegno inesistente a un contributo a una cooperativa presieduta dallo stesso, alle torte elargite senza sosta da un consigliere a tutti i suoi con tanto di ringraziamento per la generosità, poi invece rimborsate dalla regione, fino al rimborso di una pisciata nella stazione di Bologna per un costo di ben cinquanta centesimi, da parte di un consigliere evidentemente afflitto da prostatite. Un oggetto erotico è stato imputato alla nostra consigliera regionale e siccome lei è anche giovane e carina questo è diventato il leit motiv della campagna scandalistica dei giornali. Si è chiarito l’equivoco. La nostra non ha comprato nulla di particolarmente eccitante per i soliti voyeurs di professione. È stato il suo segretario particolare a farlo per combinare una scherzo a un amico. Poi lo scontrino é stato inavvertitamente mescolato ad altri da rimborsare. Nessuno adesso chiede scusa alla chiacchierata sexy femme, anzi. Pazienza. Resta un problema generale. Questi rimborsi a che servono? Togliamoli una volta per tutti. Finora i consiglieri li hanno usati come hanno voluto. Poi improvvisamente la magistratura ha deciso di guardarci dentro. Fino ad ora ha dormito. O guardato da un’altra parte. Vedremo se queste indagini produrranno anche rinvii a giudizio. Su questo siamo piuttosto cauti, dopo la sentenza della Corte dei conti. Resta lo sconcerto della gente. Che si potrebbe tradurre in un alto tasso di astensione alle elezioni della prossima settimana. Credo che tra due domeniche nessuno, neanche il vincitore, festeggerà mangiando una torta, anche pagata personalmente…

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.