Articles Archive for giugno 2011

Le dieci cose da fare per il Psi
Posted in Nazionale on 30 giugno 2011

Le metto nell’ordine. 1) Smetterla di pensare a golpe interni, a ribaltamenti di maggioranze e di gruppi dirigenti. I gruppi dirigenti li elegge il congresso e questi devono valere da un congresso all’altro. Dunque solidarietà e anche, se si può, amicizia tra di noi. Non vorrei essere trascinato in una visione moralistica che non mi appartiene. […]

Crosetto psichiatria perfetto
Posted in Nazionale on 27 giugno 2011

Ma che ti tirino le cuoia. Così, perchè tirare a campare e per di più litigando su tutto, fanno del male all’Italia. L’ultima è di Crosetto, un nerboruto peso massimo (forse ex giocatore di basket), coordinatore di Forza Italia del Piemonte e oggi sottosegretario alla Difesa.

Quel che Di Pietro ha capito
Posted in Nazionale on 26 giugno 2011

Era evidente una cosa. La fine di Berlusconi si sarebbe portata con sè anche la fine di Di Pietro. I due sono stati legati indissolubilmente l’uno all’altro. Di Pietro è il genitore di Berlusconi. Senza la sua Mani pulite ci sarebbero stati ancora Craxi e Andreotti, magari con Martinazzoli, Tabacci e La Malfa figlio.

Se telefonando (conclusione)
Posted in Nazionale on 25 giugno 2011

Aveva anche detto no a Masi come direttore della Rai. Una specie di profeta all’incontrario. O jetttatore, avrebbero potuto definirlo a Napoli. Ma resta il problema serio. Bisignani non contava assolutamente nulla e questo è chiaro. Quel che è grave è che telefonate personali vengano intercettate e pubblicate sulla stampa.

Bisignaneide (atto secondo)
Posted in Nazionale on 24 giugno 2011

Quando salta fuori Woodcock c’è sempre odore di pelo. E’ il magistrato del buco della serratura per antonomasia, quello che altro che Grande fratello o sesso gratis su facebook.

Bisignaneide
Posted in Nazionale on 23 giugno 2011

Non gliene andava bene una. Sembrava l’Erodiani, quello del calcioscommesse. Quando Bisignani ti dava un consiglio, finiva male. Disse alla Santanchè nel 2008 di andare con Storace, che sarebbe stata la sua fortuna. E’ finita come sappiamo con La Destra fuori dal Parlamento. 

Nessuno tocchi Battaglia
Posted in Nazionale on 22 giugno 2011

Sul nucleare ognuno la può pensare come vuole. In Giappone rilanciano dopo il disastro di Fukushima, come in Italia dopo il crollo del Vajont (2mila morti) a nessuno è venuto in mente di farla finita con le centrali idroelettriche. Non siamo ancora nelle condizioni di avviarci in questa nuova avventura in Italia e certamente non lo […]